Continental investe nella ricostruzione

Testimonianze

giovedì 4 aprile 2013

4aprile_2

Continental ha annunciato la realizzazione nel corso del 2013 di un nuovo impianto per la ricostruzione di pneumatici per autocarri pesanti ed autobus, al quale verrà annesso uno stabilimento per il riciclo della gomma proveniente da pneumatici usati. Questo nuovo complesso sorgerà presso il quartier generale di Continental ad Hannover-Stöcken.

Il nuovo impianto industriale annunciato da Continental è il primo nel suo genere in tutto il mondo e si giova delle potenziali sinergie ottenibili tra il processo di produzione di pneumatici ricostruiti ed il processo di riciclo della gomma di pneumatici usati. La capacità di produzione prevista è di circa 18.000 pneumatici ricostruiti all’anno, non appena verrà raggiunta la piena capacità produttiva.

Oggi il 41% dei pneumatici giunti alla fine della loro vita utile nell’Unione Europea  viene utilizzato per l’incenerimento nell’industria del cemento. Un altro 35%  viene usato per la produzione di oggetti in gomma. Continental ha sviluppato un nuovo processo di ricostruzione che permette di utilizzare alte percentuali di gomma riciclata composti nelle mescole di pneumatici nuovi e ricostruiti. “Questo  indica il raggiungimento di un nuovo  traguardo verso l’ottimizzazione dell’uso di materie prime nella produzione di pneumatici. Considerando un volume annuo programmato di riciclo di circa 4.000 tonnellate, si  riuscirà ad evitare di utilizzare 2.400 tonnellate di gomma e 1.600 tonnellate di nerofumo e di silice”, aggiunge Boris Mergell, Vice Presidente di Material and Process Development and Industrialization.

Dare una seconda vita utile (o addirittura anche una terza) ad un pneumatico usato può ridurre significativamente i costi di gestione di un veicolo commerciale ed aumentare, quindi, l’efficacia economica della flotta.

TORNA ALLA HOME PAGE


Trackback:


Lascia una risposta

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.


*